Padella in ghisa: guida alla manutenzione

Padella in ghisa
Aggiornato su 21 Lug 2023

La padella in ghisa è un prodotto che può durare per generazioni, grazie alla sua resistenza alle alte temperature e alla sua compatibilità con la cottura a induzione. Per sfruttare al massimo la sua durata, è importante effettuare una corretta manutenzione.

Tipi di padelle in ghisa

Per essere precisi, ne esistono 3 tipi: stagionata, pre-stagionata e smaltata.


Come stagionare una padella

La stagionatura della padella in ghisa è un passaggio importante per garantire una buona cottura degli alimenti e una maggiore durata della padella. Ecco i passi da seguire:

Zo maak je hem klaar voor gebruik (in de oven): 

  1. Pulisci la padella con acqua e sapone. Dopo averla asciugata spalma una piccola quantità di olio vegetale sulla superficie interna. Utilizza un olio resistente al calore, come ad esempio l’olio di arachidi.
  2. Spalma l’olio anche sul fondo e sul manico della padella e posizionala su una teglia da forno ricoperta da un foglio di alluminio, in modo da raccogliere eventuali gocce d’olio.
  3. Metti la padella nel forno e lasciala cuocere per circa un’ora a una temperatura di 200°C. Lascia raffreddare la padella e ripeti questo processo una o due volte, fino a quando la superficie della padella non risulterà uniforme e antiaderente.

Una volta terminata la stagionatura, la padella in ghisa è pronta per l’uso. Dopo ogni utilizzo, asciugala bene e applica un leggero strato di olio neutro sulla superficie interna, in modo da proteggerla dalla ruggine e prolungarne la durata.

Padella in ghisa pre-stagionata

Se non hai tempo o voglia di stagionare una padella in ghisa, l’opzione pre-stagionata è perfetta per te. Acquistando una padella in ghisa pre-stagionata, l’intero processo di stagionatura è già stato effettuato, e potrai iniziare ad usarla immediatamente.

Se utilizzata regolarmente, il cibo avrà meno probabilità di attaccarsi alla padella ogni volta che la usate. Dopo l’uso, basta asciugare bene la padella e ungerla con un velo di olio neutro per mantenerla in buone condizioni.

Padella in ghisa smaltata

Anche padella in ghisa smaltata non richiede alcun trattamento preventivo. Inoltre, a differenza della ghisa non smaltata, non arrugginisce facilmente e si pulisce più facilmente.

Se la padella in ghisa smaltata non ha il manico di legno, può anche essere utilizzata in forno.

Ti sconsigliamo il lavaggio in lavastoviglie per preservarne la durata.

Consigli per la manutenzione

Per mantenere la vostra padella in ghisa in ottime condizioni, ecco alcuni consigli utili:

  • Dopo ogni uso, asciuga sempre bene la padella. In questo modo, eviterai che la ghisa arrugginisca in fretta.
  • Se necessario, ungi  la padella con un velo sottile di olio vegetale prima di riporla. Utilizza della carta da cucina per eliminare l’eccesso di olio.
  • Durante l’utilizzo, è meglio metterla a scaldare senza burro o olio per circa 2 o 3 minuti prima di aggiungere gli ingredienti. In questo modo, la padella può scaldarsi uniformemente e ridurre il rischio di far attaccare il cibo.
  • Per le prima volte evita di friggere  ingredienti acidi come i pomodori nella padella in ghisa, poiché il rivestimento antiaderente naturale è molto sensibile agli acidi. 
  • Non mettere mai la padella in lavastoviglie. La ghisa è troppo ruvida per questo tipo di lavaggio e può danneggiare la padella, rendendola meno efficace. Lascia sempre la padella a raffreddare prima di lavarla a mano con acqua calda e un detergente delicato e asciugala immediatamente dopo averla lavata per evitare la formazione di ruggine.

Padella in ghisa


0
Would love your thoughts, please comment.x